Al Capone

Al Capone

 

FIGURINE

la coscienza invoca l'irruzione degli storpi, dei
freaks, dei deformi, affinché si possa ben ricordare
che l'umanità è mistero, di quale materia è fatta:
figurine...
sono sì persone, ma chiamate a un destino più alto,
figurine che trascolorano, diafanizzano, diventano
trasparenti e si perdono nel nostro inconscio, si
smarriscono, identificandosi con vecchie idee e
sentimenti; si cristallizzano in un teatrino interiore,
diventando di tutti e non appartenendo a nessuno,
ma non si può sbarazzarsene:
ecco ciò che li salva dalla morte e dal non ricordo
e li consegna alla gloria:
savunèta, jenny, al capone, pluto, bambolina,
ringo, padella...
C'è un punto oltre il quale si va fuori dal gioco:
chi diventa invisibile e chi uno zimbello,
chi inghiottito dall 'istituzione,
chi si butta da un tetto.
Si riscattano da morti:
diventano aristocrazia dell 'etere.


tratto da "Panflè"

 

ONORE AL BAFFO - 53 cm. -










Torna alla libreria
Home page